Turismo Responsabile: Cosa è?

Turismo-Responsabile“Esiste un modo di viaggiare la cui prima caratteristica è la consapevolezza: di sè¨, delle proprie azioni, anche quando sono mediate dal comprare (un biglietto, un regalo, una stanza per dormire); della realtà dei paesi di destinazione (sociale, culturale, economica ed ambientale); della possibilità di una scelta meditata.

Questo è il Turismo Responsabile: un viaggiare etico e consapevole che va incontro ai paesi di destinazione, alla gente, alla natura con rispetto e disponibilità. Un viaggiare che sceglie di non avallare distruzione e sfruttamento, ma si fa portatore di principi universali quali equità, sostenibilità e tolleranza”.

Questa è la definizione che viene data del turismo responsabile dall’Associazione Italiana Turismo Responsabile.

Qual è l’impatto che ha un turismo non rispettoso delle specifità locali?

Ovviamente non tutte le persone riescono ad adattarsi completamente alle culture dei paesi che visitano. Bisogna però ricordarsi che ogni nostra azione ha dei costi (anche se noi paghiamo poco): per esempio viaggiare in aereo ha un impatto ambientale molto pesante, sarebbe dunque bene limitare il numero di spostamenti in volo.

Vi è poi l’impatto ambientale terrestre dovuto alla presenza di alberghi di grandi dimensioni a ridosso di riserve marine o parchi (la riviera romagnola da anni incentiva alberghi e ristoranti che investono sul basso impatto ambientale).

Vi è anche un impatto culturale: l’incontro fra un turista ed un autoctono crea qualche conflitto: linguistico, cambiano le usanze in termini di abbigliamento, alimentazione, usanze e galateo. Il turista dovrebbe comportarsi in maniera tale da non recare offesa a chi si trova nella zona che sta visitando.

Turismo responsabile!

Sono molti i paesi che fanno del turismo il loro punto di forza e di crescita, sia sociale che economica. Il turismo responsabile si pone come obiettivo la sensibilizzazione dei turisti nell’essere amici della natura e li incita a comportarsi eticamente quando viaggiano, per minimizzare l’impatto negativo del turismo.

Il Codice del Turismo responsabile vuole responsabilizzare dunque i turisti nelle scelte e nei comportamenti, e Tui si impegna per l’ambiente.

Quali sono i punti chiavi per essere Responsabili?

1 – Informati prima di partire sul paese in cui arriverai (impara qualche parola, scopri le usanze e le tradizioni, utilizza i punti di informazione messi a disposizione);

2 – Informati sulle abitudini culturali (rispetta la privacy delle persone prima di scattare foto, vestiti e comportati in maniera rispettosa, presta attenzione quando qualcuno ti chiede dei soldi);

3 – Proteggi i coralli (non comprare prodotti di corallo, non portare a casa conchiglie e coralli, è vietato dalla legge);

4 – Riduci l’impatto ambientale (cerca di riciclare, riutilizzare le bottibglie delle bibite, riduci l’utilizzo dell’acqua, della luce e dell’aria condizionata);

5 – Appoggia le iniziative locali (acquista prodotti locali e mangi prodotti locali!);

6 – Pensa alle tue azioni (pratica sesso sicuro e responsabile, rendi il tuo viaggio un’esperienza positiva sia per te che per gli abitanti del luogo che visiti!);

Fonte: Responsible Tourism (in Inglese).

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Air Italy Nuova Tratta Roma Torino

Next Article

Istruttoria Expedia, Edreams, Opodo: Cosa è successo?

Related Posts